Assopiscine risponde

L’IVA al 4% è applicabile per la realizzazione di una piscina pertinenziale 44 m2 di superificie, annessa ad abitazione non di lusso (prima casa)?

AssoPiscine 23 aprile 2020, 4:30
Domanda estesa:
Vi scrivo per sapere se è applicabile l'IVA al 4% per la realizzazione di una piscina pertinenziale 44 m2 di superificie, annessa ad abitazione non di lusso (prima casa). Specifico che non posseggo altre abitazioni su territorio nazionale. Vi ringrazio in anticipo.

Come chiarito dalla Circolare Ministeriale n.19/E del 2001, alle prestazioni di servizi aventi ad oggetto lavori di ampliamento della c.d. “prima casa” si applica l’aliquota ridotta del 4% qualora il committente dei lavori di ampliamento non possieda un’altra abitazione nel medesimo comune, diversa da quella che va ad ampliare. Resta inteso che l’agevolazione può essere applicata solo nel caso in cui i lavori effettuati rimangano contenuti nell’ambito del semplice ampliamento. Devono quindi ricorrere le seguenti condizioni: – i locali di nuova realizzazione non devono configurare una nuova unità immobiliare né devono avere consistenza tale da poter essere destinati a costituire una nuova unità immobiliare; – l’abitazione deve conservare, anche dopo l’esecuzione dei lavori di ampliamento, le caratteristiche non di lusso, determinate sulla base dei parametri dettati dal decreto del Ministero dei Lavori Pubblici del 2 agosto 1969, (ora superati dalla nuova classificazione ma il concetto rimane il medesimo: il nuovo accatastamento della abitazione non deve portare alla categoria di Case di Lusso.

Disclaimer

Assopiscine precisa che le risposte ai quesiti, seppur elaborate con estrema attenzione e diligenza da parte dei Suoi professionisti, non costituiscono erogazione di consulenza professionale né legale, ma solo attività di informazione. L’Associato (il Richiedente) è quindi espressamente ed esplicitamente tenuto a non basare le proprie azioni sulle consulenze e risposte ai quesiti posti e invitato ad approfondire le questioni trattate con professionisti di Sua fiducia. Assopiscine non si assume alcuna responsabilità per eventuali problemi o danni causati dalle risposte ai quesiti e dalle consulenze fornite e neppure per le conseguenze negative che possa subire l’Associato (il Richiedente) che riferisca di essersi informato dalle risposte e/o notizie ricevute.