Assopiscine risponde

Informazioni sulle analisi da effettuare ad apertura e a cadenza mensile delle piscine pubbliche

AssoPiscine 23 aprile 2020, 4:30
Domanda estesa:
Gentilmente chiediamo informazioni sulle analisi da effettuare ad apertura e a cadenza mensile delle piscine pubbliche. Vorremmo capire se bisogna analizzare sia l’acqua di immissione che l’acqua della vasca e se il tipo di analisi deve essere microbiologico.

Le linee di indirizzo CSR del 15/05/2020 hanno modificato il parametro della tabella A “CLORO LIBERO” alzando il valore minimo ad 1 ppm; inoltre hanno inserito l’obbligo delle analisi di controllo dell’acqua di vasca mensili.
Per quanto riguarda le analisi di apertura di una piscina pubblica nulla cambia rispetto al passato e resta in vigore quanto stabilito dalla Conferenza Stato Regioni del 16 gennaio 2003 e dalla NORMA UNI, in particolare per le analisi microbiologiche e chimico fisiche dell’acqua di vasca seguendo i parametri della tabella A (ad eccezione del CLORO LIBERO con il valore minimo di 1 ppm in vasca). Ovviamente bisogna considerare anche ove richiesto (in funzione dei vari regolamenti regionali e/o comunali) le analisi microbiologiche e chimico fisiche dell’acqua di immissione (uscita dai filtri) ed ovviamente la potabilità dell’acqua di approvvigionamento se questa arriva da fonte differente dell’acquedotto pubblico.

Disclaimer

Assopiscine precisa che le risposte ai quesiti, seppur elaborate con estrema attenzione e diligenza da parte dei Suoi professionisti, non costituiscono erogazione di consulenza professionale né legale, ma solo attività di informazione. L’Associato (il Richiedente) è quindi espressamente ed esplicitamente tenuto a non basare le proprie azioni sulle consulenze e risposte ai quesiti posti e invitato ad approfondire le questioni trattate con professionisti di Sua fiducia. Assopiscine non si assume alcuna responsabilità per eventuali problemi o danni causati dalle risposte ai quesiti e dalle consulenze fornite e neppure per le conseguenze negative che possa subire l’Associato (il Richiedente) che riferisca di essersi informato dalle risposte e/o notizie ricevute.