Assopiscine risponde

In caso di eventi che si svolgono in prossimità di piscine natatorie con divieto di balneazione, asservite a una struttura Agrituristica, quali sono le norme di sicurezza da seguire?

AssoPiscine 23 aprile 2020, 4:30
Domanda estesa:
iene chiesto un chiarimento in merito a eventi che si svolgono in prossimità di piscine natatorie con divieto di balneazione, asservite a una struttura Agrituristica ubicata in provincia di Firenze, dotata di 2 vasche destinate esclusivamente ai soli ospiti che soggiornano all'agriturismo. All'interno della Fattoria vi è una terza piscina in uso esclusivo alla villa, separata e non accessibile ai turisti, ad uso privato dei proprietari. I saloni della villa e la piscina ad essa annessa, vengono affittati per eventi privati per lo svolgimento dei quali viene stipulato contratto (che include una penale/multa) nel quale viene specificato il divieto assoluto di balneazione; l’utilizzo della piscina è altresì interdetto con appositi cartelli ben visibili esposti intorno alla vasca, a sua volta delimitata da catena o corda. L’istanza prodotta chiede di confermare se le misure suesposte possono essere considerate sufficienti per il rispetto della normativa vigente. Qualora venisse ritenuto di non riscontrare l’istanza, in subordine, viene chiesto di indicare altro soggetto cui porre il quesito.

iene chiesto un chiarimento in merito a eventi che si svolgono in prossimità di piscine natatorie con divieto di balneazione, asservite a una struttura Agrituristica ubicata in provincia di Firenze, dotata di 2 vasche destinate esclusivamente ai soli ospiti che soggiornano all’agriturismo.

All’interno della Fattoria vi è una terza piscina in uso esclusivo alla villa, separata e non accessibile ai turisti, ad uso privato dei proprietari. I saloni della villa e la piscina ad essa annessa, vengono affittati per eventi privati per lo svolgimento dei quali viene stipulato contratto (che include una penale/multa) nel quale viene specificato il divieto assoluto di balneazione; l’utilizzo della piscina è altresì interdetto con appositi cartelli ben visibili esposti intorno alla vasca, a sua volta delimitata da catena o corda. L’istanza prodotta chiede di confermare se le misure suesposte possono essere considerate sufficienti per il rispetto della normativa vigente. Qualora venisse ritenuto di non riscontrare l’istanza, in subordine, viene chiesto di indicare altro soggetto cui porre il quesito.

Disclaimer

Assopiscine precisa che le risposte ai quesiti, seppur elaborate con estrema attenzione e diligenza da parte dei Suoi professionisti, non costituiscono erogazione di consulenza professionale né legale, ma solo attività di informazione. L’Associato (il Richiedente) è quindi espressamente ed esplicitamente tenuto a non basare le proprie azioni sulle consulenze e risposte ai quesiti posti e invitato ad approfondire le questioni trattate con professionisti di Sua fiducia. Assopiscine non si assume alcuna responsabilità per eventuali problemi o danni causati dalle risposte ai quesiti e dalle consulenze fornite e neppure per le conseguenze negative che possa subire l’Associato (il Richiedente) che riferisca di essersi informato dalle risposte e/o notizie ricevute.