Assopiscine risponde

Formazione di alghe in piscina

AssoPiscine 23 aprile 2020, 4:30
Domanda estesa:
"Buongiorno, siamo a richiedervi un' informazione in merito alla formazione di alghe in piscina. La piscina è 5 x 9 h. 1,00 a 2,30 m in cemento armato rivestita in piastrelle con impianto da 22mc a bordo sfioro. Nel periodo invernale la piscina sta viaggiando con 4 ore di filtrazione (8,45 - 12,45) il trattamento chimico è con 3 pastiglie multifunzione da 200g e ph minus introdotto in piscina attraverso pompa dosatrice. Una cosa che ci risulta strana è che la formazione di alghe avviene esclusivamente nelle fognature e risultano di colore grigio chiaro, mentre le piastrelline non vengono intaccate. In allegato troverà alcune foto (spero riuscirete a vederle). Mi potete aiutare a capire come meglio devo intervenire? La colpa può essere data alle piante e al prato posto a 70cm dalla piscina? I valori in acqua sono i seguenti: -Ph 7.1; -Cl libero 3.9; -Cl totale 4.3; -Acido cianurico 14; "

Risposta

 

Buongiorno,
in merito alla vostra richiesta, con i dati inviatici, possiamo porre sul tavolo della discussione ed approfondimento i seguenti punti:

1. non è chiaro dalle informazioni se la diffusione delle alghe è su tutte le pareti della piscina, fondo compreso o solamente su alcune parti. Questo sarebbe anche da mettere in relazione alla configurazione della circolazione della piscina ( sfioro su quanti lati, posizionamento delle bocchette di immissione)
2. E’ assolutamente anomala la crescita algale con i valori di pH e cloro libero riportati dalle analisi. Anche il contenuto di acido cianurico è abbastanza strano in quanto sembra troppo basso rispetto all’apporto dei prodotti descritti
3. Le piastrelline, essendo con superficie molto liscia, non consentono un aggrappaggio delle alghe mentre le spore possono attaccarsi ed anche penetrare, nelle micro fessure della fugatura; ne consegue che, in occasione dello svuotamento della piscina, un’accurata pulizia delle fughe, anche con detergente acido, ed una loro ristuccatura è una operazione necessaria per assicurare una sufficiente sanificazione in profondità di eventuali forme algali sporigene che possano essere penetrate.
4. Nell’immediato si può suggerire o delle iperclorazioni locali (ad. es. sul fondo, in prossimità delle alghe il dosaggio di cloro granulare che si sciolga localmente o sulle pareti facendo scendere una soluzione concentrata di cloro) o un trattamento ossidante d’urto con prodotti specifici ( es. a base di soluz. di acido per acetico)

Commissione tecnica Assopiscine

Disclaimer

Assopiscine precisa che le risposte ai quesiti, seppur elaborate con estrema attenzione e diligenza da parte dei Suoi professionisti, non costituiscono erogazione di consulenza professionale né legale, ma solo attività di informazione. L’Associato (il Richiedente) è quindi espressamente ed esplicitamente tenuto a non basare le proprie azioni sulle consulenze e risposte ai quesiti posti e invitato ad approfondire le questioni trattate con professionisti di Sua fiducia. Assopiscine non si assume alcuna responsabilità per eventuali problemi o danni causati dalle risposte ai quesiti e dalle consulenze fornite e neppure per le conseguenze negative che possa subire l’Associato (il Richiedente) che riferisca di essersi informato dalle risposte e/o notizie ricevute.